Testimonianza G.A. /

Il mio nome è G.A. ho 80 anni e sono il caregiver di una donna a me cara operata al seno.
L’ho accompagnata alle visite e lungo tutto il suo percorso, fino ad approdare assieme dalla Dottoressa Rendina Margherita.

Durante questo periodo ho vissuto un’ampia gamma di emozioni. Ho iniziato col sentirmi inutile ed inerme, senza alcuna competenza, ed ho contrapposto a questi sentimenti un atteggiamento indagatorio; mi sono sentito spaventato, difendendomi con dei momenti di isolamento; ho provato pena, passando poi il tempo a sommergerla di attenzioni, anche non richieste. Ma, soprattutto, ho vissuto un profondo senso di inadeguatezza perché avevo molti dubbi su come fosse giusto comportarsi con lei e perché nonostante lei e la sua malattia fossero le protagoniste io sentivo il bisogno di parlare con qualcuno e di “farmi aiutare ad aiutarla”.

Tutto questo mi faceva rabbia e mi faceva sentire in colpa ancora di più!


Partecipando alla terapia con la dottoressa, pian piano ho trovato un senso di appartenenza e di somiglianza con altri caregiver. Con l’aiuto della dottoressa io e altri caregiver, in gruppo, abbiamo imparato a parlare dei nostri grucci e dei nostri affanni ingenerando in me la voglia di essere con loro protagonisti e non più vittime di una malattia.

Insieme eravamo dei risolutori di problemi, non cercavamo più delle responsabilità ma delle soluzioni. Il confronto ci rigenerava e la condivisione ci apriva la mente. C’erano nuove opportunità, nuovi modi di metterci in relazione con i nostri cari e un nuovo modo di vedere la vita e il futuro grazie anche a nuovi amici con cui condividere il cammino.

E’ per queste ragioni che non mi sono mai sottratto alle nostre riunioni e sono oggi testimone e aiuto per chi è costretto a convivere con questi affanni.

Lascia il tuo commento

Utilizza il form qui in basso compilandolo in ogni sua parte per lasciare il tuo commento. I commenti sono soggetti a moderazione e saranno pubblicati solo dopo l'autorizzazione dell'amministratore.

Testimonianze

M.V.

La mia esperienza inizia come ammalato e poi si trasforma in caregiver. 
Infatti all’inizio del 1999, nel mese di Marzo e poi nel mese di Maggio per strada e, fortunatamente vicino casa, improvvisamente perdevo feci in abbondanza, come se qualcosa mi scoppiasse dentro e spingesse tutto fuori.
M.V.

D.L.

Così trovai da sola la Dottoressa Rendina e iniziai in segreto la mia psicoterapia. Fu un percorso molto produttivo. Dopo un primo momento, che durò qualche mese, di crisi e disorientamento, presi consapevolezza di mè, di cosa volevo, di quali erano i miei difetti che mi avevano incastrato in quella relazione, di quali erano le mie responsabilità...
D.L.

G.A.

Il mio nome è G.A. ho 80 anni e sono il caregiver di una donna a me cara operata al seno. L’ho accompagnata alle visite e lungo tutto il suo percorso, fino ad approdare assieme dalla Dottoressa Rendina Margherita. 
G.A.

Per richiedere una CONSULENZA ONLINE clicca qui »